Lista dei migliori siti di webcam (aggiornata)


Ecco la lista dei migliori siti di webcam in cui è possibile interagire via web con modelle/i. La lista è in continuo aggiornamento:

  1. Ragazze in Vendita              Nude In Cam             RivCams.com
  2. iCams.com                  Cams.com               PlayWithMe
  3. Chaturbate.com               FlirtforFree.com          IMLIVE.com
  4. Livejasmin.com            Slutroulette.com              Streamate.com
  5. BongaCams.com             Webcams.com             Xcams.com


L'unico lavoro garantito è quello dei leader sindacali.


 Il declino numerico dei sindacati. Abbiamo cercato i numeri ufficiali sui siti dei tre principali sindacati. E per loro ogni anno è un'emorragia. Per la Cgil i dati che abbiamo trovato sono riferiti al 2015, per gli altri due al 2016. La Camusso nel 2015, secondo un documento interno, avrebbe perso 700mila iscritti. A fine anno si sono perse per strada circa 200mila tessere. Il totale fa 5,4 milioni, di cui la metà pensionati. La Cisl (dati 2016) ha 4 milioni di iscritti di cui poco meno della metà pensionati (1,8 milioni). La Uil (dati 2016) ha 2,2 milioni di iscritti, di cui attivi solo 1,36 milioni. In sintesi, i tre sindacati perdono ogni anno consenso e circa metà dei loro iscritti non lavora.

I segreti delle navi Ong

Medici Senza Frontiere

 Oggi è rimasta attiva solo la Aquarius, a cui però è stato affiancato il nuovo acquisto "Prudence", un'imbarcazione commerciale da 75 metri e 1000 posti a bordo. Un gigante del salvataggio. Niente da ridire sulle attività che Msf porta avanti nel mondo. Anzi. Fa però sorridere il fatto che tra i suoi fondatori compaia Bernard Kouchner, medico francese che ha visto più palazzi della politica che sale operatorie. Nel 2007 infatti è stato nominato ministro degli Affari Esteri da Nicolas Sarkozy, ovvero di quel governo che ha bombardato Muhammad Gheddafi e trasformato la Libia nel porto senza regole da cui oggi partono i barconi carichi di immigrati. E così, in qualche modo, persone collegate a Msf sono al tempo stesso causa e palliativo della crisi migratoria. Oggi l'associazione per salvare stranieri dalle bagnarole sostiene spese ingenti, ma i fondi non sembrano essere un problema. Nel 2016 ha raccolto 38 milioni di euro grazie al contributo di 319.496 donatori, 9,7 milioni di euro dal 5x1000 (di cui 1,5 andati per la nave Bourbon Argos) e 3,3 milioni da aziende e fondazioni. Tra queste chi appare? La Open Society Foundation di George Soros, il magnate ungherese col vizio del buonismo. Peraltro, la Open Society e Msf sono soliti scambiarsi collaboratori come se facessero le cose in famiglia. Un esempio? Marine Buissonnière, per 12 anni dipendente Msf, poi direttrice del programma per la Sanità pubblica di Soros e ora di nuovo consulente per le migrazioni della Ong. 

Esercizi per pilates e palestra.

Il pilates è una ginnastica che si dimostra molto utile anche per combattere il mal di schiena. Lo scopo del pilates non è quello dell'allungamento dei muscoli per il loro sviluppo. L'obiettivo principale consiste nell'aumentare la forza fisica. In questo modo l'individuo dovrebbe acquisire una maggiore capacità di coordinare il proprio sistema nervoso e l'apparato muscolo-scheletrico. Tutto ciò si tradurrebbe in una diminuzione dei dolori alla schiena. Il tutto può essere conseguito attraverso l'applicazione di esercizi appositi. Essi si basano sull'allineamento della colonna vertebrale, che, acquisendo una maggiore stabilità, dovrebbe poter garantire una sensazione di sollievo alla schiena. Questi esercizi specifici consistono anche nella graduale e leggera flessione della schiena stessa. Il pilates prevede il curvare la schiena per rimediare ai dolori.


alcuni siti che trattano Pilates:


Esercizi per allenare i glutei.

La maggior parte degli esercizi che vengono eseguiti, soprattutto dalle donne, risulta poco condizionante e produttiva, prevalentemente per due ragioni: il carico è sempre molto leggero, mentre il gluteo ha bisogno di un carico importante.